Visionari su Marte, Elon Musk è un visionario mediocre

Visionari su Marte, Elon Musk è un visionario mediocre.

A mio avviso Elon Musk è un visionario Mediocre. Il fatto di far partire un razzo per Marte dalla Terra è già una visione “provincialissima” dei viaggi interplanetari. Necessario è sviluppare una visione più importante e pensare a Viaggi intergalattici, del nostro sistema solare non ce ne facciamo una beata minchia.  I pianeti che sono dislocati  sulle orbite sono inutilizzabili. Quello che dobbiamo fare è cercare un portale spazio temporale e costruire le navi a curvatura, ma non sulla terra. I pianeti ci forniranno la materia di base per gli involucri, in base ad elementi che solo su altri pianeti possiamo trovare senza doverli trasportare dal nostro pianeta.

STAZIONI SPAZIALI 

La prima cosa da  fare è investire in stazioni spaziali , più di una! almeno 3, che siano orbitanti sulla terra, poi è necessaria una stazione urbana sulla Luna con un modulo orbitante. Successivamente sono necessarie stazioni orbitanti si Marte ed è da li che si deve partire per gli altri pianeti esterni , che forniranno le basi per l’esplorazione della via Lattea. Successivamente ci si attiva per raggiungere gli altri pianeti simili alla terra. L’unico modo per consentire la sopravvivenza degli “uomini” è andare oltre  Marte ma  da subito. Marte è un pianeta troppo piccolo, con un sistema gravitazionale  non adatto.

 

SFORZINDA GENESIS PROGETTO GARGANTUA 

Una delle stazioni spaziali da costruire la sto progettando dall’agosto del 2019, ma fa parte del progetto Sforzinda-Genesis, il naturale proseguimento del progetto Sforzinda-terrestre.  Nell’immagine sottostante un cenno delle immagini di progetto, in corso con il software free-  “Blender”. Non credo che un miliardario da solo possa lanciare un missile su Marte. Prima occorre che tutta l’umanità sia prospera. Dalle filippine, alla Cina all’Africa, tutti gli stati devono poter sviluppare tecnologie in grado di portarci allo sviluppo dei motori “tachionici”, in grado di viaggiare a velocità superiori a quella della luce.  La luce non può essere un obiettivo, dobbiamo andare oltre alla velocità della luce o non andiamo da nessuna parte, ergo servono molti più soldi di un  “miliardarucolo”, tutto intento solo al suo narcisismo per apparire sui giornali.

Il mio progetto fa riferimento ad almeno 100 stazioni spaziali in cui abiteranno almeno 10 mila persone, il progetto si chiama Gargantua ed è ispirato al film “Interstellar”.

Per chiosare, siamo in attesa dei fascicoli settimanali di qualche “pseudo-quotidiano”  del tipo: <<come sarà il futuro , fascicoli settimanali, a 3 euro e 99, prima uscita solo 99 centesimi, ma non ti danno il resto perchè i centesimi li stanno abolendo>>… ma cagatevi in mano!

View this post on Instagram

#futurecity

A post shared by Leorbat jedi design (@leorbat_mei_arkitecture) on